mercoledì 29 maggio 2024

Comunicato FAND "Non autosufficienza: scongiurate le liste d’attesa per la Misura B1"

Non autosufficienza: scongiurate le liste d’attesa per la Misura B1

Al termine di un incontro con i rappresentanti delle associazioni di persone con disabilità, Regione Lombardia annuncia lo stanziamento di ulteriori risorse. Achilli (FAND) e Manfredi (LEDHA): “Un risultato che è frutto anche della manifestazione del 16 aprile".

Mercoledì 29 maggio Regione Lombardia ha annunciato uno stanziamento di ulteriori due milioni di euro per prorogare al 1° agosto l’avvio della rimodulazione del contributo mensile riconosciuto nell’ambito della cosiddetta Misura B1 alle persone con disabilità gravissima che vengono assistiti dal caregiver familiare. Inoltre, Regione Lombardia ha annunciato che con l’assestamento di bilancio di luglio stanzierà altri 8,5 milioni di euro per evitare che si creino liste d’attesa per i nuovi accessi alla Misura B1.

L’annuncio è stato dato da Regione Lombardia al temine di un incontro tra il presidente di Regione Lombardia, Attilio Fontana e i presidenti di LEDHA e FAND Lombardia (Alessandro Manfredi e Angelo Achilli), la portavoce del Forum del Terzo Settore (Valeria Negrini), Anffas Lombardia (Emilio Rota e Salvatore Semeraro) e Anmic (Emilio Agosti).

“Siamo soddisfatti per questo risultato, in particolare per aver scongiurato la formazione delle liste d’attesa per la Misura B1, che avrebbe avuto un esito tragico per molte famiglie. Un risultato che è il frutto del lavoro svolto ai tavoli istituzionali e delle iniziative promosse da tutto il mondo associativo, culminate con la manifestazione del 16 aprile”, commentano Alessandro Manfredi, presidente di LEDHA, e Angelo Achilli, presidente di FAND Lombardia.

Durante l’incontro tra gli esponenti della Regione e i rappresentanti delle associazioni delle persone con disabilità è stata inoltre decisa la convocazione di un “Tavolo Fna” che servirà a rendere strutturale quanto concordato. “Regione Lombardia ha assunto l’impegno di aprire un confronto in vista del 2025, con l’obiettivo di individuare soluzioni di lunga durata che evitino di ritrovarci il prossimo anno a dover affrontare le stesse criticità del 2024”, commenta Alessandro Manfredi.

“Come FAND Lombardia abbiamo ribadito di non essere contrari all’implementazione di servizi diretti di assistenza alle persone con grave disabilità che, al contrario, devono essere rinforzati - sottolinea Angelo Achilli. Tuttavia, pensiamo sia importante garantire alle persone con disabilità la possibilità di scegliere se affidarsi a un caregiver familiare, assicurando così la libertà di scelta sancita dalla Convenzione Onu”.

mercoledì 22 maggio 2024

Campi estivi I.Ri.Fo.R. Lombardia 2024

Carissime e Carissimi,

anche quest'anno, l'I.Ri.Fo.R. della Lombardia, grazie al prezioso sostegno del Consiglio di Amministrazione Centrale, delle Strutture U.I.C.I. lombarde e del team di operatori e collaboratori, realizzerà i suoi consueti campi estivi.

Le proposte riabilitative quest’anno, come nell'anno passato, sono tre, in modo da includere la partecipazione più vasta possibile e rispondere alle necessità di tutti. I campi si svolgeranno presso la struttura ampiamente rodata di Villa Sant’Ignazio a Duna Verde di Caorle (VE), una casa vacanze immersa nel verde con spiaggia privata ad esclusiva disposizione dei partecipanti. Di seguito, alcune informazioni sintetiche circa le iniziative:

a) Soggiorno estivo per famiglie 2024: dall'6 al 16 luglio p.v. Rivolto a nuclei familiari composti da un genitore e un bambino con disabilità visiva e eventuali difficoltà aggiuntive di età compresa tra 0 e 10 anni.  Attività riabilitative previste: musicoterapia, neuropsicomotricità, fisioterapia, idrostimolazione, logopedia, psicomotricità, stimolazione basale e stimolazioni visive. L’esperienza ha differenti finalità: riabilitativa per i piccoli, formativa, socializzante e motivazionale per i genitori. Durante il soggiorno, le famiglie affiancheranno i piccoli in svariate attività di carattere riabilitativo con operatori specializzati, con i quali potranno confrontarsi. Ad alcune attività potranno partecipare a scopo formativo ed educativo anche i fratelli e le sorelle dei piccoli. Un team di educatori si occuperà dell’attività di babysitteraggio e animazione.

b) “A passo sicuro” – Campo estivo per ragazzi e ragazze con disabilità visiva dai 14 ai 21 anni: dal 27 luglio al 10 agosto p.v. Rivolto a ragazzi e ragazze con disabilità visiva di età indicativamente compresa tra 14 e 21 anni. Attività educativo-riabilitative previste: orientamento e mobilità, laboratorio musicale, attività di subacquea e corso di karate. Si tratta di un campo estivo di carattere educativo e riabilitativo con finalità, oltre che riabilitative, formative e socializzanti. Sarà presente un'equipe di operatori ed educatori che proporrà ai partecipanti percorsi di carattere riabilitativo in un contesto ludico e ricco di esperienze inedite.

c) “Insieme, alla scoperta delle possibilità di autonomia nel quotidiano” – Campo estivo per ragazzi e ragazze con disabilità complessa: dal 27 luglio al 10 agosto p.v. Rivolto a ragazzi e ragazze con disabilità visiva e difficoltà aggiuntive indicativamente dagli 11 ai 35 anni. Per favorire la partecipazione dei più piccoli, il campo sarà aperto anche a un numero limitato di nuclei familiari composti da un genitore e da un bambino.  Attività educativo-riabilitative previste: idrostimolazione, neuropsicomotricità e arteterapia. Si tratta di un’iniziativa progettata per i giovani che presentano, ciascuno ovviamente secondo le proprie specificità, difficoltà aggiuntive rispetto a quella visiva. Sarà presente un team di operatori ed educatori che proporrà ai partecipanti laboratori e percorsi di carattere formativo, riabilitativo, socializzante e ludico in un contesto inclusivo e stimolante pensato apposta per andare incontro alle loro necessità. I ragazzi saranno seguiti 24 ore su 24 da un educatore dedicato (in rapporto di 1:1). 

Di seguito le comunicazioni dettagliate relative ai soggiorni, complete di informazioni circa le quote di compartecipazione: 

a) Soggiorno estivo per famiglie 2024

b) “A passo sicuro” – Campo estivo per ragazzi e ragazze con disabilità visiva dai 14 ai 21 anni

c) “Insieme, alla scoperta delle possibilità di autonomia nel quotidiano” – Campo estivo per ragazzi e ragazze con disabilità complessa

La domanda di iscrizione è compilabile ed inviabile on-line al seguente link:

https://form.jotform.com/241403908073351

Vi ricordo che la nostra coordinatrice delle attività riabilitative regionali Sig.ra Silvia Marzoli è a piena disposizione delle strutture U.I.C.I. e dei genitori per ogni necessità, chiarimento o informazione: cell. 334/6340071 - E-mail silviamarzoli29@gmail.com (contattabile per telefono dalle ore 14.00 in poi). 

SEGNALAZIONI BARRIERE ARCHITETTONICHE

Dal Gruppo di Lavoro “Vita Indipendente” della Macroarea Autonomia dell'Unione Italiana dei Ciechi e degli Ipovedenti della Lombardia:

Magari non ci fai neppure caso; magari hai sempre avuto la fortuna di incontrare persone cordiali e gentili; magari semplicemente non sai a chi rivolgerti e ogni giorno, quando ti imbatti in qualche barriera, speri di trovare accanto qualcuno che possa darti una mano.

Molte di queste barriere non sono indistruttibili, né la burocrazia è insuperabile. E' per questo motivo che l’Unione Italiana dei Ciechi e degli Ipovedenti da tempo ha istituito un apposito gruppo di lavoro dedicato a questo tema: perché la persona con disabilità visiva sia davvero autonoma nella vita di tutti i giorni e non si imbatta in quelle piccole e grandi barriere che in città esistono e di cui spesso l’amministrazione locale non si accorge.

Un palo in mezzo alla strada, un palazzo municipale con le scale, la piazza o il marciapiede trasformati da isola pedonale in dehors con tavolini e sedie possono essere facilmente dribblati da una persona che vede, non è tuttavia lo stesso per una persona con disabilità visiva.

Non è la prima volta che ci arrivano segnalazioni di soci che rinunciano ad un posto di lavoro per le difficoltà connesse al tragitto che dovrebbero effettuare quotidianamente; ci sono anche persone che rinunciano alla socialità, a un caffè in centro con gli amici, perché gli ostali da superare sono eccessivi.

Spesso la voglia di rinascita e di autonomia lascia il posto alla tristezza e alla malinconia. Magari sarà capitato anche a te. Magari sarà capitato a qualche amico, parente o conoscente. Ma la soluzione c’è: basta segnalare il problema al Consiglio Regionale Lombardo U.I.C.I. tramite la tua Sezione territoriale.

La Macroarea Autonomia con il suo Gruppo di Lavoro Per una Vita Indipendente si farà carico di accendere i riflettori sul tuo problema che diventerà nostro, ma soprattutto di risolverlo.

(Nell'immagine: disegno ironico abbattimento barriere architettoniche)

giovedì 16 maggio 2024

EMOZIONI A TEATRO con le canzoni di Lucio Battisti - Teatro Sociale di Como, venerdì 17 maggio ore 20:30

COMO, venerdì 17 maggio alle ore 20:30 CONCERTO SOLIDALE

EMOZIONI A TEATRO Luisa Corna e Mario Lavezzi con le canzoni di Lucio Battisti

Il Lions Club San Fermo della Battaglia ha organizzato l'evento per l’acquisto di un cane guida ciechi.

Da non perdere, venerdì 17 maggio p.v. sul palco del Teatro Sociale di Como, lo straordinario tributo al grande Lucio Battisti organizzato dal giovane Lions Club San Fermo della Battaglia in collaborazione con la sezione comasca dell’Unione Italiana dei Ciechi e degli Ipovedenti, con il patrocinio del Comune di Como e della Provincia di Como.

Lo scopo dell’evento è la raccolta di fondi per l’acquisto di un cane guida, presso il Centro Addestramento di Limbiate, da destinare ad una persona non vedente, che potrà così essere affiancata da un aiutante che potrà davvero cambiarle la vita.

Lo spettacolo sarà l’occasione per ascoltare e cantare le strofe più amate di Battisti, insieme a Luisa Corna e Mario Lavezzi accompagnati dalla band Il Nostro Canto Libero. Luisa, cantante e conduttrice tv, ha una passione sfrenata per Lucio di cui ha cantato le canzoni fin dai suoi esordi nel mondo della musica. Lavezzi con Lucio Battisti ha collaborato e instaurato una sincera amicizia, ancora oggi, ricorda con commozione quei momenti di pura magia al suo fianco, in un’intervista di qualche tempo fa nella quale rievocava quegli anni, Lavezzi ha sottolineato, con orgoglio, il fatto che le canzoni di Battisti: “Sono canzoni immortali, perché le persone vi si identificano”.

Dal 1959 il Servizio Cani Guida dei Lions addestra e consegna gratuitamente cani guida alle persone non vedenti in tutta Italia. L’addestramento di un cane guida, i futuri occhi sicuri di chi non vede, dura circa 6 mesi e comporta un costo, a carico esclusivo del Servizio Cani Guida dei Lions, di circa 25.000 euro. Il cane guida è concesso in comodato al non vedente in forma totalmente gratuita, così come è gratuito il soggiorno del cieco presso il Centro di Limbiate per il necessario periodo di istruzione all’uso corretto e proficuo del cane guida.

Vi aspettiamo al Teatro Sociale per questo straordinario concerto da non perdere! 

Per info e acquisto biglietti: https://teatrosocialecomo.it/evento/emozioni-a-teatro/

mercoledì 8 maggio 2024

Commedia “Quando dici una bugia dilla grossa”

Sabato 18 maggio alle ore 21:00 al Teatro Sociale di Soresina

Carissime Amiche e carissimi Amici,

vi invitiamo ad assistere alla commedia “Quando dici una bugia dilla grossa” proposta dall’Associazione Operazione Musical che andrà in scena sabato 18 maggio p.v. alle ore 21:00 al Teatro Sociale di Soresina.

La rappresentazione sarà audio descritta e ci sarà un tour tattile un'ora prima dell'apertura del sipario.

Se gradite, stiamo organizzando anche un aperitivo in un locale nei pressi del teatro a partire dalle ore 18:30.

Per info e prenotazioni, vi invitiamo a contattare la Sezione Territoriale UICI di Cremona entro venerdì 10 maggio p.v. per riservare i posti, telefonando al numero 0372/23553 o tramite mail uiccr@uici.it.

Vi aspettiamo numerosi per un'allegra serata insieme! 

https://www.operazionemusical.it/QuandoDiciUnaBugia/

(Nella foto: il cast)

mercoledì 17 aprile 2024

MOSTRA TATTILE “Si prega di toccare”

A Lodi una mostra dove è “vietato” non toccare le opere d’arte, torna la mostra tattile organizzata dall’UICI.

Scoprire la bellezza delle opere d’arte con le mani. Intuirne le forme, i movimenti, la sinuosità, le espressioni del volto con un semplice sfiorar di dita. Un’esperienza unica e intensa quella offerta dall’Unione Italiana Ciechi e Ipovedenti (UICI) di Lodi. Un modo diverso di “vedere” l’arte, un modo che è consuetudine per chi ha una disabilità visiva, ma che diventa occasione unica per chi, invece, gode del bello attraverso la vista. Una mostra che, certamente, sarà amata dai più curiosi, dove è “vietato” non toccare le opere esposte.

“Si prega di toccare”: è questo il titolo della mostra tattile promossa dall’UICI Lodi, curata da Mario Quadraroli e Mario Diegoli, con il patrocinio della Provincia di Lodi, del Comune di Lodi e della Bcc Centropadana. L’evento, giunto quest’anno alla sesta edizione, si svolgerà a Lodi, al Palazzo Ghisi già Sommariva Banca Centropadana Lodi (corso Roma 100). L’inaugurazione il 19 aprile alle 17. La mostra rimarrà poi aperta fino al 28 aprile, dal lunedì al venerdì dalle 17 alle 19, sabato e festivi dalle 10.00 alle 12.30, e dalle 15 alle 19.

Un’esperienza unica e suggestiva per i visitatori che vorranno scoprire la bellezza delle opere esposte a occhi chiusi. All’ingresso, chi vorrà, potrà indossare una mascherina per coprire gli occhi. Una visita al buio toccando le opere, guidati dagli studenti del Liceo Artistico Callisto Piazza di Lodi che spiegheranno le opere e “insegneranno” ai visitatori ad apprezzarle con un approccio diverso. Un approccio tattile, appunto.

Un’arte accessibile a tutti, ma ancora di più un’arte della quale tutti possono diventare autori. Anche se privati della vista. Ne è la dimostrazione la straordinaria esperienza di Felice Tagliaferri, scultore non vedente che parteciperà all’evento e che spiegherà come, una persona non vedente, possa realizzare un’opera d’arte.

Quest’anno, ci sarà la presenza della Fondazione Alfredo Catarsini 1899, che presenterà il laboratorio esperienziale su altorilievo scultoreo ed i segni in rilievo che reinterpretano un dipinto di Alfredo Catarsini, a cura di Elena Martinelli Presidente della Fondazione.

Oltre una trentina le opere esposte. Quadri e sculture realizzati da noti artisti, pittori e scultori che vantano un prestigioso curriculum con esposizioni anche all’estero. I visitatori potranno ammirare – toccandole – le opere di: Emanuela Alseno, Maurizio Caroselli, Elena Amoriello, Giovanni Amoriello, Anfer,  Annalisa  Aversa, Stefano Boschet, Romeo Brioschi,  Ivan Croce, Loredana De Lorenzi,  Antonio Devicenzi,  Mario Diegoli,  Gregorio Dimita, Ambrogio Ferrari, Marialisa Leone, Anna Mainardi, Mario Massari, Emanuela Alseno, Andrea Alkin Reggioli, Etta Rossi, Angelica Rulfi, Mara Senno, Timarete, (Margherita Argentiero, Vittoria Giobbo, Roberta Janes, Tina Pedrazzini, Cristina Taiana), Tizio Tiziano, Olga Varalli, Andrea Viani, Olga Yurkina, Paola Zan.

Il 27 aprile dalle 15 è prevista, oltre alla visita della mostra anche quella ai Tesori del Palazzo Sommariva. Faranno da ciceroni gli studenti del Liceo Artistico Callisto Piazza di Lodi. Per partecipare è necessario prenotare telefonano al 377.7087841.

Sono previsti interventi musicali a cura degli allievi musicisti dell’Accademia Gaffurio di Lodi nei giorni 19 – 25 – 27 – 28 aprile dalle ore 17 alle ore 19.

Il giorno 20 aprile i ragazzi della Scuola Media Don Milani - IC Lodi Terzo, faranno un intervento musicale dalle ore 16 alle 18.

Il Consiglio tutto ringrazia vivamente tutti i partecipanti e gli organizzatori per aver favorito l’organizzazione di questa nostra iniziativa di sensibilizzazione e di inclusione.

lunedì 15 aprile 2024

Fondo per la non autosufficienza: verso la manifestazione del 16 aprile

Nel 2024, in Lombardia migliaia di persone con disabilità con elevato bisogno di sostegno assistite dai loro familiari subiranno un taglio dei contributi economici: diverse centinaia fra loro, invece, non riceveranno addirittura alcun tipo di supporto.

Scendiamo in piazza per affermare e difendere i nostri diritti perché TUTTI HANNO DIRITTO ALL’ASSISTENZA E A SCEGLIERE COME VIVERE

Le nuove norme, nazionali e regionali, che regolano il Fondo per la Non Autosufficienza stanno comprimendo questo diritto, riducendo le risorse economiche destinate alle persone con disabilità con lo scopo di finanziare dei servizi ad oggi non esistenti. Centinaia di persone con disabilità con elevato bisogno di sostegno, verranno messe in “lista d’attesa” invece di ricevere i supporti di cui hanno bisogno e diritto.

Chiediamo

Al Presidente della Regione Lombardia Attilio Fontana e a tutti i Consiglieri Regionali di stanziare i 10 milioni di Euro necessari per garantire, per quest’anno, a tutte le persone con disabilità - senza alcuna lista di attesa - di poter ricevere un sostegno adeguato per l’assistenza offerta dai loro caregiver familiari.

Al Presidente del Consiglio Giorgia Meloni e al Ministro del Lavoro e delle politiche sociali Marina Calderone di stanziare, quest’anno, le adeguate e significative risorse necessarie per poter avviare l’implementazione dei servizi previsti dal Piano Nazionale per la Non Autosufficienza, senza privare le persone con disabilità e i loro familiari dei sostegni economici, comunque insufficienti, garantiti fino ad oggi.

Alle tutte le forze politiche di avviare il confronto necessario per modificare questo Piano che, alla prova dei fatti, sta mostrando di non rispettare i diritti delle persone con disabilità.

Alla Repubblica Italiana, in tutte le sue articolazioni, di prevedere un incremento progressivo delle risorse destinate al Fondo per la Non Autosufficienza e, in generale, al supporto delle persone con disabilità considerando che il numero delle persone con elevato ed elevatissimo bisogno cresce di anno in anno e che la spesa sociale italiana per la disabilità è di gran lunga inferiore alla media degli altri Stati Europei.

Oggi le persone con disabilità devono adattare la loro vita all’offerta di servizi, prestazioni e contributi che vengono offerti loro. Il rispetto dei diritti umani di tutte le persone con disabilità richiede che siano invece i sostegni a doversi adattare alle esigenze e ai progetti delle persone. È quanto già previsto dalle Convenzioni internazionali, dalla Legge delega al Governo in materia di disabilità e dalla Legge Regionale per il diritto alla vita indipendente e all’inclusione sociale di tutte le persone con disabilità.

Il diritto ad una vita libera e dignitosa, senza le adeguate risorse e senza la necessaria flessibilità, rimane - ancora una volta - un diritto umano proclamato ma non rispettato.

Sono già molte le iniziative assunte, a diversi livelli, per protestare contro questa situazione.

Martedì 16 aprile alle ore 11 ci troviamo, tutti insieme, in Piazza Duca D’Aosta, davanti alla sede del Consiglio Regionale della Lombardia, a manifestare per la difesa dei nostri diritti e per una società rispettosa dei diritti di tutte le persone.

Nulla su di noi, senza di Noi!

Associazioni promotrici

LEDHA – Lega per i diritti delle persone con disabilità

FAND Lombardia – Federazione tra le Associazioni Nazionali delle persone con Disabilità

AISA Lombardia – Associazione Italiana per la lotta alle Sindrome Atassiche

AISLA - Associazione Italiana Sclerosi Laterale Amiotrofica

AISM APS/ETS Sede Regionale Lombardia

ANFFAS Lombardia – Associazione regionale di famiglie e persone con disabilità intellettiva e disturbi del neurosviluppo

ANGLAT – Lombardia Associazione Nazionale Guida Legislazioni Andicappati Trasporti

ANGSA Lombardia – Associazione Nazionale Genitori Soggetti Autistici

ANMIC Lombardia – Associazione Nazionale Mutilati e Invalidi Civili ANMIL – Lombardia 'Associazione Nazionale fra Lavoratori Mutilati e Invalidi del Lavoro

Associazione PROVID

AUS Niguarda – Associazione Unità Spinale

Comitato 16 novembre

Comitato Uniti per l’Autismo

ENIL Lombardia – Rete per la vita indipendente in Lombardia

ENS Lombardia – Ente Nazionale per la protezione e l'assistenza dei Sordi Famiglie SMA APS ETS

Huntington ONLUS – La Rete Italiana della Malattia di Huntington Progetto di Vita Indipendente APS

UICI Lombardia – Unione Italiana dei Ciechi e degli Ipovedenti UILDM – Coordinamento Regionale Lombardo Unione Lotta alla Distrofia Muscolare

UNMS Lombardia – Unione Nazionale Mutilati per Servizio 

Con il sostegno di

FISH Federazione Italiana per il Superamento dell'Handicap e di tutte le sue associazioni aderenti

FAND Federazione tra le Associazioni Nazionali delle persone con Disabilità e di tutte le sue associazioni aderenti

ANTEAS

Auser Lombardia

CBM Italia

CGIL Lombardia

CISL Lombardia

Forum Terzo Settore Lombardia

SMI Sindacato Medici Italiani Lombardia

UIL Lombardia